martedì 19 maggio 2020

#parola mia Dolore e affetto, di Chiara



Questo è stato un periodo un po’ difficile e non sapevo bene cosa scrivere: dovevo raccogliere i pensieri e chiarirli. 
Purtroppo ho perso mio nonno a causa di questo virus e siamo rimasti 3 settimane in quarantena a casa. E’ stato molto complicato: vedere un caro piangere e non poterlo nemmeno consolare con un abbraccio, oppure girare nella propria casa con le mascherine, sono esperienza dolorose e faticose. Ma fortunatamente mia nonna non si è ammalata: sembra una cosa incredibile, ma l’ho considerato un vero e proprio miracolo. Infatti era stata a stretto contatto con mio nonno e tutti temevano che si sarebbe ammalata. 

In questa quarantena però ho avuto vere e proprie dimostrazioni di affetto da parte dei miei genitori. Infatti è stato il mio compleanno il 24 marzo e, sebbene non abbia potuto festeggiarlo con amici o parenti, mia mamma ha organizzato una caccia al tesoro per casa e io e mio babbo ci siamo divertiti un mondo: è stato come ritornare bambina. Le cose semplici sono sempre le più belle.

Spero che questa situazione muti in meglio molto presto e che almeno questa estate potremo essere liberi!

Chiara 

6 aprile 2020

Carpobrotus edulis, pianta grassa originaria del Sudafrica,
detta anche Fico degli Ottentotti


Nessun commento:

Posta un commento

La nostalgia del mare, poesia anglosassone

Desiderio e mistero  I pensieri mi opprimono il cuore, mi spingono ad esplorare le profondità, il gioco delle onde aspre di sale, e il desid...